ZooSparkle

is creating contenuti di divulgazione scientifica sugli Animali
Select a membership level
Hallucigenia
$2
per month

 Anche le cose piccole possono essere Allucinanti!
 

  • Feed Esclusivo per i Patrons.
    Avrai accesso ai post esclusivi dedicati ai Patrons. Oltre naturalmente alla mia più sincera gratitudine!
Opabinia
$5
per month

5 non è un numero meraviglioso solo quando si parla di occhi!
 

  • Feed Esclusivo per i Patrons.
  • Spilletta ufficiale di Zoosparkle, che ti arriverà direttamente a casa.
  • Accesso al gruppo Telegram esclusivo dei Patrons. Sarà una chat, non un gruppo a comunicazione unilaterale, per cui potremo parlare insieme! Inoltre, periodicamente realizzerò un video per rispondere alle domande più interessanti dei Patrons presenti nella chat.

     
Geosternbergia
$10
per month

 Pazzesco! E’ chiaro che ti stai impegnando davvero per far volare alto il mio progetto.
 

  • Feed Esclusivo per i Patrons.
  • Spilletta ufficiale di Zoosparkle.
  • Accesso al gruppo Telegram esclusivo dei Patrons
  • Patch ufficiale esclusiva di Zoosparkle, che ti arriverà direttamente a casa.

     

59

patrons

$279

per month

About ZooSparkle

La malattia dei Dinosauri (e in generale degli animali) viene a tutti da bambini, ma io non sono mai guarito!
Magari se sei qui è perché anche a te piacciono.

Mi chiamo Willy Guasti, classe 1991, e sono un divulgatore scientifico noto su internet come ZooSparkle.
Quando da piccolissimo ho visto “ Jurassic Park”, rimasi folgorato; nella mia testa era come guardare dei dinosauri veri. Piume a parte chiaramente, ma al tempo non c'era la conferma.
Arrivato a dover scegliere l’Università, mi sono fiondato su Scienze Naturali; nel 2012 ho aperto un canale YouTube, “ZooSparkle” (e le relative pagine InstagramFacebook) per diffondere la mia passione per gli animali. Col tempo è diventato sempre meno uno scherzo e sempre più una cosa seria, che mi soddisfaceva davvero fare. Per me l'espressione di stupore delle persone non ha prezzo.
E’ un “lavoro” che ha richiesto anni di studi e preparazione; mi sono fatto le ossa strada facendo, perché di “bibliografia” su come si utilizza YouTube per parlare di animali da un punto di vista scientifico ce n’era poca, dato che sono stato uno dei primissimi farlo in Italia.

Ok, fighi i Dinosauri, ma come mai Patreon?

L’idea di raccontare per lavoro la vita degli animali (specie quelli morti da un pezzo) come divulgatore scientifico è meravigliosa, ma devo guardare in faccia la realtà: non posso certo basarmi solo su YouTube. Ci vogliono giorni per fare ricerche per un video, verificare le fonti, scriverlo, girarlo e montarlo; non potrei mai permettermi di sostenere la mia attività solo col canale, tenendo conto anche del fatto che il materiale (come i libri) spesso ha un costo. Macinare grandi numeri parlando di cose di questo tipo non è facile, ma non è impossibile. Ho fiducia nelle persone e nella scienza, e le cose stanno cambiando. Sempre più persone si stanno avvicinando alla scienza tramite i social, e tanti col mio lavoro hanno riscoperto (o scoperto per la prima volta) la loro passione per le innumerevoli bestiole viventi (o vissute), e questa per me è una cosa incredibilmente bella.
Mi dimostrate un grande affetto; con le parole, col calore durante gli eventi dal vivo, senza dimenticare i libri che grazie a voi ho potuto prendere tramite la WishList. Vi assicuro che l'idea che qualcuno investa sulla mia cultura è la cosa meno scontata del mondo, per me.

Chi ama ciò che faccio grazie a Patreon avrà la possibilità di sostenere la mia attività in un modo del tutto nuovo, e con un coinvolgimento del tutto diverso.
Ognuno può farlo nel modo in cui preferisce, perché di pledge tra cui scegliere ce ne sono diversi, e tutti hanno una più che dovuta ricompensa; il mio affetto e la mia gratitudine stavolta non erano (giustamente) abbastanza.
Ho sempre prodotto contenuti visibili da tutti, e così rimarrà. Non fare parte del mio Patreon non limiterà la possibilità di fruire di essi, semplicemente darà a chi ne fa parte qualcosa in più. Senza contare che così facendo il mio progetto potrà rimanere del tutto indipendente, che insomma mica pizza e fichi.

Si ma parlando chiaro, a che cosa serve il vostro supporto?

  • A pagare le bollette. Sembrerà anche scontato, ma se fossi indipendente economicamente grazie alla mia attività, potrei farla a tempo pieno, perchè sarebbe il mio lavoro. Ciò significherebbe più contenuti, più video, più progetti, più eventi, più tempo per leggere e studiare. Finché dovrò fare lavori non legati a quest’attività per campare, dovrò per forza di cose lasciarla in secondo piano. Pensate solo a quanto tempo serve per provare a rimanere aggiornato su tutti gli studi di mio interesse che vengono pubblicati ogni giorno!

  • A pagare eventuali collaboratori. Per esempio artisti (come Max Rambaldi, che ha realizzato la copertina, e Mirko Failoni), montatori video, ecc; è giusto che chi contribuisce a migliorare il mio contenuto abbia in cambio un giusto compenso.

  • A investire nella mia formazione. Libri, partecipazioni a Congressi/Corsi e cose di questo genere sono fondamentali, ma costano. Migliorando la mia preparazione migliorerò il livello dei contenuti.

  • Per il miglioramento tecnico. Così potrò continuare a investire su upgrade tecnici (attrezzatura video/audio, computer, software, ecc) per rendere il mio lavoro sempre più professionale.

  • Per spostarmi in giro. Organizzare eventi in giro sarà molto più semplice; senza contare che così potrò spostarmi più agevolmente per interviste, visite a riserve/centri di ricerca/musei, raduni, ecc.

  • A far contare la mia opinione. Se mai diventerò una figura professionale affidabile (faccia di bischero con gli occhiali tondi a parte) con un po’ di numeri dalla sua, è possibile che ad esempio le case editrici raccolgano il mio consiglio su quel saggio interessante che all’estero sta vendendo un sacco e che magari l’audience italiano sarebbe risposto a recepire positivamente. Senza contare che potrei arrivare a più persone e far loro conoscere progetti di ricerca e di studio che stanno raccogliendo fondi. Questa sarebbe più che altro una soddisfazione personale.

  • A investire in grossi progetti. Progetti che adesso a livello logistico e finanziario sono assolutamente fuori portata. Ma se le cose vanno bene non dovrò aspettare troppo prima di parlarvene…

Ah, e poi naturalmente per finanziare la costruzione di un Mechagodzilla. Una cosa per volta però. La cosa bellissima è che questo viaggio grazie a voi potrebbe durare per sempre; non mancheranno mai le cose di cui parlare, perché il mondo degli animali è veramente sconfinato… ma ci tengo a dirvi che nulla di tutte le grandi cose che ho in mente potrà prendere forma senza di voi, e che nessuno sforzo è piccolo per me.
Allora, che ne dite? :)

Recent posts by ZooSparkle